Al via i progetti di alternanza Scuola – Lavoro

L’Associazione Ulisse promuove progetti e percorsi di alternanza scuola – lavoro della durata minima di 16 ore per anno solare a supporto dello sviluppo delle compente degli studenti degli Istituti di Istruzione Superiore.

Le attività promosse sono:

  • Formazione tecnica nella stesura di un business plan;
  • Completamento di un Business Model Canvas;
  • Realizzazione di un percorso di impresa simulata.

 

Cos’è l’Alternanza Scuola – Lavoro?

L’ Alternanza ScuolaLavoro è un modello di apprendimento che permette ai ragazzi della scuola secondaria superiore, di età compresa tra i 15 e i 18 anni, di svolgere il proprio percorso di istruzione realizzando una parte della formazione presso un’Impresa o un Ente del territorio.

YES I start up – Formazione per l’Avvio d’Impresa

Cos’è?

Associazione Ulisse è partner di ANPAL e Ente Nazionale per il Microcredito per il progetto “YES I start up – Formazione per l’Avvio d’Impresa” che prevede percorsi di accompagnamento all’autoimpiego e all’autoimprenditorialità, finalizzati a formare i NEET registrati al Programma Garanzia Giovani.

Cosa prevede il progetto

Il progetto prevede un corso di formazione ed accompagnamento di 80 ore, di cui 60 ore in gruppo e 20 ore di affiancamento one-to-one finalizzato alla redazione del business plan.

Ambito di intervento: REGIONE SICILIANA

Per maggiori informazioni scrivere a: info@associazioneulisse.education

Talent Scout

Talent Scout è un progetto di Associazione Ulisse per cui ci impegniamo ad informare i giovani e gli aspiranti imprenditori sulle opportunità di finanza agevolata presenti nel panorama nazionale, regionale e comunitario.

Se vuoi avviare un’attività d’impresa, se hai un’idea innovativa, se vuoi metterti alla prova contattaci!

Faremo insieme un colloquio di orientamento e ti diremo se ci sono delle opportunità per valorizzare la tua idea.

 

Scrivi a info@associazioneulisse.education

Welcome! Al lavoro

Il progetto nasce in collaborazione con la Cooperativa Azione Sociale di Messina e prevede l’inserimento lavorativo di 3 giovani migranti nell’organico della Cooperativa Coopservice F.M. di Palermo. I ragazzi, Hassan, Kokoh, Lawal, grazie ad un tirocinio formativo extracurriculare regolarmente retribuito, si occuperanno per tre mesi di cura e manutenzione del verde.

Basta poco per sentirsi a casa…

Se anche Tu vuoi contribuire alla realizzazione del sogno di tanti giovani svantaggiati, contattaci!

Siamo a tua disposizione per darti tutte le informazioni sull’inserimento lavorativo di soggetti svantaggiati e disabili.

info@associazioneulisse.education

Incubiamo progetti di utilità sociale

Corporate Social Responsibility (CSR)

Perché promuovere un intervento di utilità sociale? Sono molte le ragioni che portano alla scelta di supportare coscientemente un progetto di utilità sociale. La prima  ragione è puramente etica, oltre a far davvero bene all’umore ed alla propria soddisfazione personale: aiutare gli altri, gli ultimi, gli indifesi, è bello, dona gioia e rende partecipi della propria comunità in modo pieno e soddisfacente, migliora il mondo in cui viviamo.

La seconda ragione è più razionale: donare, promuovendo su un territorio degli interventi identificabili, tangibili e capaci di suscitare l’interesse anche nazionale, migliora la reputazione aziendale e consente di rafforzare il marchio da un punto di vista commerciale.

Sono molte le grandi imprese che hanno una loro fondazione benefica e che attraverso queste promuovono interventi di utilità sociale: Telecom Italia, Vodafone Italia, Enel, Eni, Jhonson&Jhonson, Unicredit, Banca Intesa, Cattolica Assicurazioni, etc.

Cosa potremmo fare insieme.
Non occorre fare miracoli: per essere utili bastano gesti semplici come piantare un albero, donare uno strumento di lavoro, formare un giovane inesperto o garantire un servizio essenziale. Ti possiamo aiutare a redigere il tuo bilancio sociale, così da testimoniare ai tuoi stakeholders l’impegno verso la comunità.

Ma di che ordini di grandezza parliamo?
Realizzare un intervento di utilità sociale non ha un valore standard: dipende da quello che vogliamo fare e dai risultati che vogliamo ottenere. La nostra esperienza ci dice che, per progetti con un impatto sociale rilevante sulle comunità target, il budget di progetto deve viaggiare tra 5.000 e 40.000 euro.

E quindi come procediamo?
Contattaci e progettiamo insieme, secondo le tue indicazioni, un intervento che migliori il mondo che Ti circonda. Noi lo realizzeremo per te!

Contattaci: amministrazione@associazioneulisse.education

 

Green Work Experience for Autistic Peole

Nascerà una nuova foresta! In partnership con Treedom, e grazie al supporto di Findus, saranno piantati tanti nuovi melograni grazie all’aiuto dei ragazzi speciali della Cittadella della Speranza di Nizza di Sicilia. Seguici passo passo per conoscere i nostri progressi!

Le nostre piantine partono dalla Puglia e viaggiano di notte fino alla loro futura casa. Sono piante di melograno, della varietà Mollar de Elche, una pianta di grande vigore, accreditata di un’alta produttività. Il frutto esternamente è di colore rosso chiaro con sfumature gialle, internamente è rosso chiaro, ha un calibro medio grande, forma arrotondata, ed è resistente alle manipolazioni. Matura verso metà ottobre ed ha un sapore molto dolce e piacevole. Le piantine, al trapianto sono alte circa 40 centimetri, e toccano terra per la prima volta.

 

 

Noi partiamo da qui… Recuperiamo un terreno abbandonato e cerchiamo di trasformarlo in un piccolo paradiso.

                                             

 

Stay tuned…

Progetto “Web consapevole”

Progetto “Web Consapevole”

L’Associazione Ulisse ha promosso un progetto di contrasto al cyberbullismo, grazie al partenariato con Associazione Genius Siciliae, Associazione Oratorio S. Maria del Carmelo e Istituto Comprensivo Santa Margherita di Messina. Il progetto proposto è stato finanziato dalla Regione Siciliana – Dipartimento della Famiglia e delle Politiche Sociali.
Il progetto intende sviluppare un insieme di servizi che siano messi in rete con le Istituzioni del Territorio di impatto: le scuole, le parrocchie, gli enti locali e le famiglie. Tutte le attività promosse avranno lo scopo di favorire la prevenzione e sensibilizzazione in merito all’uso consapevole degli strumenti della rete, di promuovere la formazione/informazione per ragazzi preadolescenti e adolescenti e i loro genitori sui rischi della rete e sulle conseguenze che determinati comportamenti o atteggiamenti veicolati attraverso il web possano rivelarsi nocivi e offensivi e di sostegno ai giovani o ai loro nuclei familiari per superare fenomeni di cyberbullismo, sexting, challange, cutting ed altri fenomeni devianti.

Il progetto prevede:
– incontri scolastici per la promozione dell’uso responsabile del Web e dei social network;
– incontri territoriali;
– apertura di uno sportello scolastico per il confronto con uno specialista in forma anche anonima e/o assistita da familiari per l’emersione di fenomeni devianti di cyberbullismo, sexting, challange, cutting ed altro.

Partner di progetto:

– Associazione Ulisse;
– Associazione Genius Siciliae;
– Associazione Oratorio Santa Maria del Carmelo;
– Istituto Comprensivo Santa Margherita;

Ente finanziatore: Regione Siciliana – Assessorato Regionale della Famiglia, delle politiche sociali e del lavoro

Budget: 38.800,00 euro

Durata: 6 mesi.

Il 2 ottobre in una affollatissima cerimonia finale, abbiamo concluso le attività del Progetto “Web Consapevole” volto al contrasto del cyberbullismo e più genericamente a sensibilizzare gli adolescenti ad un uso consapevole di internet. Durante il progetto abbiamo incontrato più di 600 giovani, oltre 100 docenti e genitori, i ragazzi dell’oratorio, abbiamo animato lavori di gruppo, giochi e attività didattiche. Grazie a Emanuele Garufi, presidente dell’Associazione Oratorio Madonna del Carmelo, capofila del progetto, a Lillo MaiolinoEmanuela ChillemiValentina Briguglio Polò, alla Dirigente Scolastica Laura Tringali, al corpo docente e in particolare a Lucia Puglisi che ha coordinato le attività scolastiche insieme a noi. Grazie ai ragazzi e speriamo di essere stati utili.

Resto al Sud

L’Associazione Ulisse è accreditata presso Invitalia Spa per l’erogazione dei servizi di consulenza ed assistenza sul bando “Resto al Sud”.

Cos’é “Resto al Sud”

REQUISITI SOGGETTIVI:

Età compresa tra i 18 e  i 35 anni.

Siano in possesso, al momento della  presentazione  della domanda, dei seguenti requisiti:

  1. a) siano residenti nelle regioni del sud Italia al momento della  presentazione  della domanda o vi trasferiscano la  residenza  entro  sessanta  giorni,  o entro centoventi giorni se residenti all’estero, dalla  comunicazione del  positivo  esito;
  1. b) non risultino  già  titolari  di  attività di  impresa  in esercizio alla data del 21 giugno 2017 o  beneficiari,  nell’ultimo  triennio,  a decorrere dalla data di presentazione  della  domanda,  di  ulteriori misure a livello nazionale a favore dell’autoimprenditorialità.

I soggetti possono  presentare  domanda  di ammissione alle agevolazioni purché risultino  già  costituiti,  al momento della presentazione della domanda e comunque  successivamente alla data del 21 giugno 2017,  o  si  costituiscano,  entro  sessanta giorni, o entro centoventi giorni in caso  di  residenza  all’estero, dalla data di  comunicazione  del  positivo  esito  dell’istruttoria, nelle seguenti forme giuridiche:

  1. a) impresa individuale;
  2. b) società, ivi incluse le società cooperative.

Le società possono essere costituite anche da soci persone fisiche che non abbiano i requisiti anagrafici a condizione che la presenza di tali soggetti nella compagine societaria  non  sia superiore ad un terzo, e che  gli  stessi  non  abbiano  rapporti  di parentela fino al  quarto  grado  con  alcuno  degli  altri  soggetti richiedenti. I soci di cui al periodo precedente non possono accedere alle agevolazioni di cui all’articolo 7 del presente regolamento.

Nel caso in cui i soggetti si  costituiscano  in  società  cooperative,  le  medesime società  possono  essere  destinatarie,  nei  limiti  delle  risorse disponibili, anche degli interventi  di  cui  all’articolo  17  della legge 27 febbraio 1985, n. 49.

I soggetti  di  cui  al  comma  1  risultati  beneficiari  delle agevolazioni non devono essere titolari di un contratto di  lavoro  a tempo indeterminato presso un altro soggetto, a pena di decadenza del provvedimento di concessione.

Avvio progetti imprenditoriali

I progetti imprenditoriali devono  essere  avviati  successivamente alla presentazione della domanda di agevolazione ovvero alla data  di costituzione della società nel caso in cui la domanda sia presentata da persone fisiche. A tal fine, per data  di avvio si intende la data del primo titolo di spesa  ammissibile  alle agevolazioni. La realizzazione  dei  progetti  deve  essere  ultimata entro ventiquattro mesi dal provvedimento  di  concessione,  salvo  i casi in cui il Soggetto gestore accerti  che  il  ritardo  derivi  da fatti o atti non imputabili al  soggetto  richiedente.  Per  data  di ultimazione  si  intende  la  data  dell’ultimo   titolo   di   spesa ammissibile.

Spese ammissibili

Sono  ammissibili  alle  agevolazioni  di   cui   al   presente regolamento  le  spese,  di  cui  all’articolo  4,  necessarie   alle finalita’ del programma di spesa, sostenute dal soggetto beneficiario e relative all’acquisto di beni e servizi rientranti  nelle  seguenti categorie:

  1. a) opere edili relative a  interventi  di  ristrutturazione  e/o manutenzione  straordinaria  connessa  all’attivita’   del   soggetto beneficiario nel limite massimo del trenta per cento del programma di spesa;
  2. b) macchinari, impianti ed attrezzature nuovi di fabbrica;
  3. c) programmi   informatici   e   servizi   per   le   tecnologie dell’informazione  e  della  telecomunicazione  (TIC)  connessi  alle esigenze produttive e gestionali dell’impresa;
  4. d) spese  relative  al   capitale   circolante   inerente   allo svolgimento dell’attivita’ d’impresa nella misura massima  del  venti per cento del programma di  spesa;  sono  ammissibili  le  spese  per materie prime, materiali di consumo, semilavorati e prodotti  finiti, utenze e canoni  di  locazione  per  immobili,  eventuali  canoni  di leasing,   acquisizione   di   garanzie    assicurative    funzionali all’attività finanziata.
  5. Non sono ammissibili  alle  agevolazioni  di  cui  al  presente regolamento le spese:
  1. a) relative ai beni acquisiti con  il  sistema  della  locazione finanziaria, del leasing e del leaseback, fatta eccezione dei  canoni di leasing maturati entro il  termine  di  ultimazione  del  progetto imprenditoriale di cui all’articolo 4;
  2. b) per l’acquisto di beni di  proprieta’  di  uno  o  piu’  soci dell’impresa richiedente le agevolazioni e, nel caso di soci  persone fisiche, anche dei relativi coniugi ovvero di parenti  o  affini  dei soci stessi entro il terzo grado;
  3. c) riferite a investimenti di  mera  sostituzione  di  impianti, macchinari e attrezzature;
  4. d) effettuate mediante il cosiddetto «contratto chiavi in mano»;
  5. e) relative a commesse interne;
  6. f) relative a macchinari, impianti e attrezzature usati;
  7. g) notarili, imposte, tasse;
  8. h) relative all’acquisto di automezzi, fatta eccezione per quelli strettamente necessari al ciclo di produzione di cui al Programma di spesa o per il trasporto in conservazione condizionata dei prodotti;
  9. i) di importo unitario inferiore a euro 500,00 (cinquecento/00);
  10. j) relative alla progettazione, alle consulenze e all’erogazione degli emolumenti ai dipendenti  delle  imprese  individuali  e  delle società, nonché agli  organi  di  gestione  e  di  controllo  delle società stesse.

Ciascun soggetto richiedente riceve un finanziamento fino ad  un massimo di 50.000 euro. Nel caso in cui l’istanza sia  presentata  da piu’  soggetti  richiedenti,  gia’   costituiti   o   che   intendano costituirsi in forma societaria, l’importo massimo del  finanziamento e’ pari a 50.000 euro per ciascun soggetto  richiedente  fino  ad  un ammontare massimo complessivo  di  200.000  euro.  Per  le  attivita’ imprenditoriali nel settore della pesca e dell’acquacoltura l’importo complessivo degli aiuti de minimis non puo’  superare,  per  ciascuna impresa beneficiaria delle agevolazioni di cui al  presente  decreto, 30.000 euro nell’arco  di  tre  esercizi  finanziari,  ai  sensi  del regolamento UE n. 717/2014.

  1. Il finanziamento, a copertura del cento per cento  delle  spese ammissibili, e’ cosi’ articolato:
  2. a) trentacinque per cento come contributo a fondo perduto erogato dal Soggetto gestore;
  3. b) sessantacinque  per  cento  sotto  forma di finanziamento bancario, concesso da istituti di credito;

Il finanziamento bancario di cui  al  comma  3,  lettera  b)  e’ rimborsato entro otto anni dall’erogazione del finanziamento, di  cui i primi due anni di pre-ammortamento.

Le attività che rientrano tra le attività finanziabili suddivise nelle varie sezioni della classificazione ATECO sono:

  • La divisione 03 – “PESCA E ACQUACOLTURA” della sezione A “AGRICOLTURA, SILVICOLTURA E PESCA”
  • B. ESTRAZIONE DI MINERALI DA CAVE E  MINIERE
  • C. ATTIVITA’ MANIFATTURIERE
  • D. FORNITURA DI ENERGIA ELETTRICA, GAS, VAPORE E ARIA CONDIZIONATA
  • E. FORNITURA DI ACQUA; RETI FOGNARIE, ATTIVITA’ DI GESTIONE DEI RIFIUTI E RISANAMENTO
  • F. COSTRUZIONI
  • Classi 45.20 “Manutenzione e riparazione di autoveicoli” e 45.40.3 “Manutenzione e riparazione di autoveicoli” della categoria G. COMMERCIO ALL’INGROSSO E AL DETTAGLIO; RIPARAZIONE DI AUTOVEICOLI E MOTOCICLI
  • H. TRASPORTO E MAGAZZINAGGIO
  • I. ATTIVITA’ DEI SERVIZI DI ALLOGGIO E DI RISTORAZIONE
  • J. SERVIZI DI INFORMAZIONE E COMUNICAZIONE
  • K. ATTIVITA’ FINANZIARIE E ASSICURATIVE
  • Classe 68.20 3. “Affitto e gestione di immobili di proprietà o in leasing” della sezione  L. ATTIVITA’ IMMOBILIARI
  • N. NOLEGGIO, AGENZIE DI VIAGGIO, SERVIZI DI SUPPORTO ALLE IMPRESE
  • P. ISTRUZIONE
  • Q. SANITA’ E ASSISTENZA SOCIALE
  • R.  ATTIVITA’ ARTISTICHE, SPORTIVE, DI INTRATTENIMENTO E DIVERTIMENTO
  • S. ALTRE ATTIVITA’ DI SERVIZI

Per ciò che riguarda i criteri di valutazione, le domande di finanziamento verranno valutate secondo i seguenti criteri:

  • Adeguatezza e coerenza delle competenze e delle esperienze possedute dai soci rispetto alla specifica attività prevista dal progetto imprenditoriale (max 8 punti)
  • Capacità di presidiare aspetti processo tecnico, produttivo e organizzativo (max 2 punti)
  • Potenzialità del mercato di riferimento. vantaggio competitivo dell’iniziativa e relative strategie di marketing (max 4 punti)
  • Sostenibilità tecnica-economica dell’iniziativa, con particolare riferimento all’ equilibrio economico alla pertinenza e coerenza del programma di spesa (max 6 punti)
  • Valutazione requisiti per la concedibilità della garanzia del Fondo centrale per le PMI (SI o NO)

Per essere ammissibile, il progetto dovrà raggiungere un punteggio minimo di 12 punti.

STEP

  1. PRESENTA IL TUO PROGETTO;
  2. OTTIENI L’APPROVAZIONE DEL TUO PROGETTO DA PARTE DI INVITALIA;
  3. RECATI IN UNA DELLE BANCHE CONVENZIONATE PER OTTENERE LA QUOTA DI CREDITO BANCARIO;
  4. DOPO L’APPROVAZIONE DEL FINANZIAMENTO BANCARIO OTTIENI LA CONCESSIONE DELLE AGEVOLAZIONI DI INVITALIA E L’EROGAZIONE DEL CREDITO BANCARIO;
  5. REALIZZA IL 50% DEL VALORE DEL PROGETTO E CHIEDI AD INVITALIA L’ERGOVAZIONE DEL CONTRIBUTO.

Link al sito di Invitalia – Resto al Sud

Scrivici: restoalsud@associazioneulisse.education

 

Formazione mirata

L’Associazione Ulisse promuove servizi formativi in partenariato con alcuni enti di formazione professionale accreditati. L’Associazione progetta e realizza con loro corsi di formazione che rispondono ai più rigorosi standard di qualità europei. L’Associazione ha lo scopo precipuo di mettere a punto un sistema di offerta tempestiva di studio o lavoro rivolta ai giovani con l’obiettivo di prevenire il rischio di disoccupazione di lunga durata. Questo approccio rappresenta una innovazione importante nelle politiche occupazionali rivolte a questo target, poiché sancisce un principio di sostegno ai giovani fondato su politiche attive di istruzione, formazione e inserimento nel mondo del lavoro, finalizzate a prevenire l’esclusione e la marginalizzazione sociale.

Visualizza i corsi di formazione in FAD per un elenco completo dell’offerta.

I nostri partner promuovono corsi di formazione a valere sul catalogo regionale della Regione Siciliana:

  • Operatore socio sanitario – Sede Messina centro;
  • Assistente alla comunicazione per i disabili – Sede Messina centro;
  • Segretario/a d’azienda – Sede Taormina.

Contattaci: info@associazioneulisse.education

 

Agenzia per il Lavoro

L’Associazione Ulisse ha svolto in proprio e tramite i professionisti associati, dal 2013 e negli ultimi tre anni, attività legate all’accreditamento istituzionale presso il Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali (cod. accreditamento: I311S004435) in qualità di agenzia per il lavoro, con specifica attività di consulenza e orientamento gratuito ad imprese e giovani under 35 sull’attivazione di tirocini extracurriculari come da normativa vigente, consulenza e orientamento gratuito sullo start up d’impresa e sull’uso di fondi di finanza agevolata pubblica, attività di orientamento per il ricollocamento e la profilazione di inoccupati e disoccupati, attività orientamento per la prima collocazione di giovani, stesura di Piani Individuali Personalizzati per giovani italiani, stranieri e migranti vittime di tratta; scouting delle opportunità occupazionali sulla base delle caratteristiche e delle aspirazioni del giovane; promozione dei profili, delle competenze e della professionalità del giovane presso il sistema imprenditoriale; Matching; Assistenza al sistema della domanda nell’individuazione della tipologia contrattuale più funzionale al fabbisogno manifestato; Promozione presso le imprese delle misure agevolative Bonus Sud e Bonus occupazionale e delle altre misure di incentivazione all’assunzione promosse dalla Regione Siciliana e dallo Stato.

Servizi promossi:
a. Consulenza e orientamento gratuito ad imprese e giovani under 35;
b. Attivazione di tirocini extracurriculari;
c. Consulenza e orientamento gratuito sullo start up d’impresa e sull’uso di fondi di finanza agevolata pubblica;
d. Attività di orientamento per il ricollocamento e la profilazione di inoccupati e disoccupati;
e. Attività orientamento per la prima collocazione di giovani;
f. Stesura di Piani Individuali Personalizzati per giovani italiani, stranieri e migranti vittime di tratta;
g. Scouting delle opportunità occupazionali sulla base delle caratteristiche e delle aspirazioni del giovane;
h. Promozione dei profili, delle competenze e della professionalità del giovane presso il sistema imprenditoriale;
i. Matching;
l. Assistenza al sistema della domanda nell’individuazione della tipologia contrattuale più funzionale al fabbisogno manifestato;
m. Promozione presso le imprese delle misure agevolative Bonus Sud e Bonus occupazionale;
n. Redazione del Curriculum Vitae.

Contattaci: info@associazioneulisse.education

Accedi alla Borsa nazionale del lavoro e verifica le ultime occasioni a disposizione per Te!

Categorie con progetti personalizzati

A. Assegno di ricollocazione nazionale

B. Assistenti familiari e badanti (Regione Siciliana)